City bike elettriche: quale scegliere

Hai mai pensato di andare al lavoro in sella ad una city bike elettrica? Sei curioso di conoscerne le caratteristiche o sei semplicemente interessato a sapere come funzionano le biciclette elettriche e vuoi capire se possono fare al caso tuo? Allora continua pure a leggere questo articolo e scoprirai quali sono gli aspetti più interessanti delle city bike elettriche, quale scegliere e come decidere.

City bike elettriche: studiate per la città, ideali per la tua comodità

Come tutte le biciclette da città, quelle classiche erano denominate anche bici da passeggio, le city bike elettriche hanno alcune caratteristiche che le rendono perfette per essere utilizzate nel traffico cittadino, in particolare nel tragitto casa lavoro.

Sono biciclette pensate per garantire il massimo della comodità e per evitare quelle condizioni tipiche, dovute alla fatica quali l’affanno o la sudorazione, che mal si conciliano poi con il lavoro e le necessità di comfort richieste.

Le city bike, infatti, offrono una posizione eretta adatta a chi ha un abbigliamento per tutti i giorni e vuole arrivare sul posto d lavoro o ad un appuntamento in perfetto ordine.

Ma il vero valore aggiunto, ovviamente, è dato dalla presenza di un motore elettrico che garantisce di poter effettuare gli spostamenti cittadini con la massima efficienza e limitando al massimo sforzi e fatica.

Le city bike non sono dei ciclomotori

Ma allora, potresti pensare, tanto vale comprarsi un ciclomotore? Questo è l’errore di valutazione che in tanti continuano a fare, pensando che le city bike siano dei motorini meno potenti.

Il funzionamento è totalmente diverso. Le city bike elettriche sono caratterizzate dalla presenza di un motore elettrico che, però, è attivabile solo sulla sollecitazione che può essere data pedalando. Non è cioè possibile muoversi senza pedalare.

Il valore aggiunto di un city bike elettrica è che fino a 25 km/h la tua pedalata verrà supportata da un motore elettrico, che ne aumenterà la potenza e l’intensità senza che tu debba fare alcuno sforzo o alcuna fatica in più.

La comodità è facilmente intuibile e i contesti urbani nei quali tutto questo può tornare utile sono immaginabili. Una pendenza un po’ ostica per le sole nostre gambe, un semaforo che daverde può diventare giallo e che, in condizioni normali ti costringerebbe ad uno scatto da velocista, con una city bike elettrica non sono più un problema.

Ma quanto dura la batteria di una citybike elettrica?

bici elettriche per difendere l'ambiente

Questa è una delle principali preoccupazioni che frenano in molti dall’acquisto di una bicicletta elettrica. Ovvero il timore di rimanere senza più ‘spinta’ e di vedere quindi vanificata ogni utilità legata all’acquisto.

In realtà anche in questo caso, un po’ di chiarezza non guasta. Una batteria consente ampi margini di autonomia in termini di percorrenza. Solitamente poi, proprio le city bike elettriche sono dotate di una potenza in più che ne aumenta ulteriormente la durata.

In media, una batteria, garantisce un’autonomia di percorrenza fra i 50 e gli 80 km per ogni ciclo di ricarica. Ma una batteria, se ben utilizzata, può offrire margini anche superiori.

È chiaro che molto dipenderà dalle esigenze e dagli utilizzi che se ne farà. Più impegnativo sarà il tragitto in termini di distanze o in base alla presenza di tratti in pendenza, maggiore sarà la richiesta di supporto della batteria e minore sarà la sua autonomia.

Ma la durata della ricarica è legata a molti fattori, che possono dipendere solo in parte dalla caratteristiche della tua bicicletta. Entrano in gioco fattori di natura fisica, come la tua altezza e il tuo peso, che incidono, chiaramente, sulle prestazioni della batteria.

In generale però, la percorrenza che viene garantita è più che sufficiente, a soddisfare le esigenze di chi utilizza la city bike elettrica per spostamenti di breve e media distanza.

Quanto ci metto a ricaricare la batteria?

stazione di ricarica per bici elettriche

Questo è un altro degli elementi di maggiore interesse per chi vuole acquistare una city bike elettrica. Infatti basterà attaccare la batteria ad una normale presa domestica per ottenere, in due – tre ore, una ricarica completa.

Il consiglio è ovviamente quello di ricaricare dopo ogni uscita, in modo da avere sempre la garanzia della massima autonomia possibile.

Quanto costa una e-bike elettrica?

se scegli una bici elettrica scegli di risparmiare

Le city bike, fra i modelli di biciclette elettriche sono sicuramente le bici più economiche. A parte il motore, che rappresenta l’unico elemento di differenza con i modelli classici, le city bike non richiedono componenti costose, come telai ultraleggeri ad esempio, che possano farne lievitare il prezzo. Tenuto conto infine, dei costi di ricarica praticamente nulli, acquistare una city bike può rappresentare davvero un investimento interessante per l’ambiente e la propria salute.

 

Vedi le migliori bici elettriche a pedalata assistita

Spero che il nostro articolo ti sia piaciuto, e magari vorrai condividerlo con i tuoi amici, ci farebbe molto piacere.

Facci sapere cosa ne pensi nei commenti qui sotto.

Se vuoi maggiori dettagli visita le nostre recensioni di bici elettriche.

Saremmo lieti di ricevere un tuo commento

      Lascia un messaggio

      Migliore bici elettrica